Anche in emergenza COVID-19 occorre garantire i giusti messaggi sul Sonno Sicuro

anna-giuli-1

Anche in emergenza COVID-19 occorre garantire i giusti messaggi sul Sonno Sicuro

Diverse immagini di speranza invadono il web, ma attenzione a non vanificare gli sforzi per diffondere i noti messaggi di prevenzione per la morte in culla

C’è un’immagine che è diventata virale sui social e che sicuramente ha strappato un sorriso a moltissime persone soprattutto in questi giorni di emergenza dovuta alla pandemia da Covid-19. D’altronde come non intenerirsi e non acquisire coraggio da un piccolo neonato che rappresenta la vita, il futuro!

Ma è proprio attraverso questo messaggio che si promuove un comportamento scorretto, infatti l’immagine di questo piccolo neonato posto in posizione prona per mostrare un pannolino su cui è riportato il messaggio di speranza “Andrà tutto bene” con un bellissimo arcobaleno disegnato, potrebbe compromettere il futuro di tanti bambini  

Il neonato che in foto si trova in una culletta di un nido ospedaliero dorme collocato a pancia in giù, posizione che rappresenta uno dei maggiori fattori di rischio per la S.I.D.S. (Sudden Infant Death Syndrome), conosciuta con il termine di “morte in culla”  e per altri eventi fatali correlati al sonno.

Ed è proprio per far chiarezza e non rischiare, attraverso questo messaggio lanciato sui social e sui media, di danneggiare inconsapevolmente il lavoro svolto negli ultimi 30 anni dalle Campagne di Prevenzione che i rappresentanti dell’Associazione unitamente ai professionisti che hanno condiviso tale  preoccupazione ossia la Dott.ssa Silvia Noce Responsabile del Centro per la medicina del sonno pediatrica e per la SIDS della Regione Piemonte e il Dott. Andrea Guala, Direttore del Dipartimento Materno Infantile dell’Asl VCO,  ritengono doveroso richiamare l’attenzione sui messaggi corretti a tutela della fascia di età 0/12 mesi, ricordando che è fondamentale promuovere la posizione supina per un sonno sicuro dei bambini anche in questo periodo interessato dall’emergenza sanitaria da COVID-19. 

Anche in questo momento, di incertezza sanitaria in essere, tutti i professionisti della salute materno infantile dovrebbero porre comunque la massima attenzione nella diffusione di giusti messaggi onde evitare di compromettere le attività di prevenzione svolta in ambiti già noti e ampliamente corredati da un’ampia letteratura scientifica come quella della S.I.D.S.

Per cui anche in questo momento è importante ricordare che l’unica posizione sicura per i bambini da 0 a 12 mesi è quella a pancia in su e promuovere comunque i corretti messaggi di speranza cosi come la nostra piccola Anna .

Per informazioni sul presente comunicato è possibile contattare :

Per informazioni contattare :

Centro per la Medicina del Sonno pediatrica e per la SIDS della Regione Piemonte

Responsabile S. Noce +39 333 3624628

Associazione SUID & SIDS Italia Onlus

Presidente S. Scopelliti  +39 339 2144619  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: