Attivazione sportello psicologico perinatale da 1 Aprile 2020 per far fronte alle ansie dei neo genitori in un momento difficile dovuto all’ emergenza COVID-19

thumbnail

Attivazione sportello psicologico perinatale da 1 Aprile 2020 per far fronte alle ansie dei neo genitori in un momento difficile dovuto all’ emergenza COVID-19

In un momento difficile e complesso come quello che stiamo vivendo è normale sperimentare una moltitudine di emozioni quali: ansia, paura, rabbia e tristezza, alle quali si possono aggiungere frustrazione, noia, insonnia e difficoltà di concentrazione. Questi vissuti possono derivare da una commistione di fattori: la preoccupazione e la paura per il contagio e per la diffusione del virus, le conseguenze psicologiche dell’isolamento e le sue ripercussioni nella quotidianità. Questo quadro può avere un impatto significativo sulla salute mentale e sul benessere psicologico dei cittadini: a seconda del narratore e del contesto di vita in cui è raccontato, l’agente Covid-19 assume un significato specifico e comporta l’emergere di emozioni diverse da persona a persona.

La gravidanza e il post parto, sono di per sé momenti già carichi di emozioni e cambiamenti profondi per la donna, l’uomo e la coppia. Il periodo perinatale può caratterizzarsi dunque, in queste circostanze, come un evento critico che ricade all’interno di un’ulteriore criticità data dalla situazione sanitaria attuale. Possono unirsi allora alle normali paure, quella di recarsi in ospedale per partorire, la paura che le proprie figure di riferimento possano ammalarsi, il timore di essere contagiati, e così via. Si considerino inoltre le difficoltà per le donne in gravidanza ad accedere ai servizi sanitari per la maternità e l’incertezza legata al non sapere ciò che accadrà nei prossimi giorni.

Per quanto concerne il puerperio, il parto e il rientro a casa sono eventi che si delineano già stressanti di per sé e spesso l’aiuto della famiglia nucleare e del contesto amicale consente alle coppie di spartire le mansioni legate alla cura del neonato e di concedersi una ripresa graduale. Il distanziamento sociale, che qualifica e regolamenta questo periodo, è sì una misura preventiva rispetto alla divulgazione del virus, ma ahimè limita anche i contatti familiari e sociali, risorsa vitale per la neofamiglia.

Si delinea quindi per le donne, per gli uomini e per la coppia/famiglia un quadro che può essere carico di stress, non sempre facile da contenere. La situazione che ci troviamo a vivere, legata alla presenza del Covid-19, può esacerbare e intensificare ansie già preesistenti e può accadere che chi ne soffriva prima debba oggi fare i conti con un malessere difficile da gestire. Come ben si sa, l’ansia è un malessere diffuso in gravidanza e nel puerperio: in alcuni casi può essere passeggera, in altri può configurarsi come intensa, paralizzante e avere ricadute anche nel post partum.

Al fine di non lasciar soli coloro che sentono la necessità di un primo supporto, l’Associazione SUID & SIDS Italia Onlus mette a disposizione uno SPORTELLO PSICOLOGICO PERINATALE, con la collaborazione delle dottoresse: Annalisa Sensi, psicologa perinatale ASIPP, presso l’Associazione Scientifica Italiana di Psicologia Perinatale, e Ilaria Vanni, psicologa-psicoterapeuta, specializzata in psicologia perinatale, professoressa a contratto presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Torino.

Il sostegno psicologico è rivolto a tutte le donne, gli uomini e le coppie che sono in attesa, che hanno recentemente visto la nascita del proprio piccolo o, in generale, coloro che sentono la necessità di un accompagnamento di tipo psicologico durante questa delicata fase. Lo sportello è usufruibile da qualsiasi luogo, da qualsiasi regione di residenza

Lo sportello consiste in un primo colloquio informativo psicologico gratuito a cui è possibile accedervi chiamando il numero verde, attivo dal martedì al giovedì, dalle ore 15.30 alle ore 17.00 e per chi lo desidera un successivo colloquio psicologico di sostegno erogato tramite via digitale (telefonica oppure online),

Contatta il nostro n. verde 800173088 dal martedì al giovedì, dalle ore 15.30 alle ore 17.00

Per coloro che avessero l’esigenza di un supporto psicologico successivo, oltre il servizio programmato e offerto attraverso il presente sportello, sarà possibile concordare direttamente con le professioniste un servizio a tariffa agevolata attraverso una convenzione esistente con l’Associazione SIDS & SUID Italia Onlus.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: