Numero verde 800173088   – HELP LINE: 24h/24h    371 1144022

L’unione fa la forza. Nel sapere sta il potere

prevenzione--suid-sids

Prevenzione

La prevenzione per la tutela e la salute del tuo futuro bambino si articola in tre momenti distinti: prima della gravidanza, nel corso della gravidanza, durante il primo anno di vita del bambino. In ognuna di queste tre fasi, i genitori dovrebbero adottare dei comportamenti specifici e mettere in pratica delle precauzioni utili per ridurre il rischio di un evento avverso che potrebbe verificarsi improvvisamente e inaspettatamente.

Morte in culla: la prevenzione prima della gravidanza

Che cosa si può fare prima di una gravidanza per aumentare la possibilità che il futuro bambino nasca sano e scongiurare il pericolo di SIDS per i figli che si avranno? Al di là della necessità di uno stile di vita sano per la futura mamma (dieta regolare, niente fumo di sigarette, no al consumo di alcolici e ovviamente divieto di assumere sostanze stupefacenti), è necessario sapere che i tassi di SIDS si riducono con l’aumentare dell’età della madre: i bambini più a rischio, quindi, sono quelli avuti da madri adolescenti o comunque in giovane età. Mentre è bene ricordare che le Madri di età superiore ai 35 anni e madri di età inferiore ai 20 anni hanno un maggior rischio di Morte Endouterina Fetale (MEF)

Morte in culla: la prevenzione nel corso della gravidanza

Alcuni comportamenti adottati dalla madre nel corso della gravidanza possono avere un ruolo importante nella prevenzione della morte in culla: per esempio, il consumo di alcol e la consuetudine al fumo in gravidanza sono correlati a un rischio di SIDS più elevato. È stato riscontrato, inoltre, un aumento statistico del numero di episodi in casi in cui la gestazione ha usufruito di un’assistenza non adeguata, o comunque ritardata

Morte in culla: la prevenzione durante il primo anno di vita del bambino

Sono diverse le precauzioni che mamme e papà possono adottare nel primo anno di vita del proprio bambino per la prevenzione della morte in culla. Un effetto di protezione viene garantito dall’allattamento al seno e dalle vaccinazioni, che riducono di circa il 50 per cento il rischio di SIDS. Nel sonno, i piccoli devono essere lasciati a pancia in su: dormire a pancia in giù, anche se solo per un pisolino di breve durata, aumenta il rischio. Di notte come di giorno, per un lungo sonno ristoratore o per un sonnellino pomeridiano più corto, è sempre da preferire la posizione supina.

SUID SIDS Italia Onlus, Corso Francia, 85 10138 Torino CF 11495270016 - Copyright © Tutti i Diritti riservati. - Privacy Policy - Cookie Policy
Powered by Sofonisba