Numero verde 800173088   – HELP LINE: 24h/24h    371 1144022

Quando muore un bambino

Quando si perde un bambino improvvisamente si è sopraffatti dalla tristezza, dallo shock, dal dolore, dalla depressione, dai sensi di colpa, dalla rabbia e da molte altre emozioni .  Potresti desiderare di rimanere in solitudine, irritarti facilmente e incapace di concentrarti, mangiare normalmente o dormire . La tua mente continua a pensare alla situazione cercando continuamente i “perchè” e ricriminando i “Se ….”

Potresti avere reazioni fisiche al tuo dolore. Potresti sentirti esausto e trovare uno sforzo per muoverti o fare qualsiasi cosa . Per alcune persone, il dolore può sembrare simile alla paura intensa. Potresti avere palpitazioni o sentire un forte dolore al petto. 

Sono tante le situazioni e le emozioni che i genitori in lutto vivono e ognuno reagisce in modo diverso.

Ci sono alcuni consigli che potrebbero essere utili :

Accetta i tuoi sentimenti, qualunque essi siano

I tuoi sentimenti possono cambiare giorno per giorno e ora per ora. Cerca di accettare questi sentimenti, anche se ti sorprendono o ti preoccupano.

Potresti provare rabbia, invidia o risentimento nei confronti di amici o parenti che vivono una gravidanza o una nascita o hanno altri figli . Tutti questi sentimenti sono normali. 

Potresti anche sentirti in colpa pensando che la morte del tuo bambino sia dovuta a qualcosa che hai fatto o non hai fatto. Questi tipi di sentimenti sono molto comuni . Molte persone si sentono in colpa, o giudicano o incolpano se stesse. Cerca di parlare apertamente e onestamente esprimendo questi tuoi pensieri al tuo partner e anche a chi senti piu’ vicino per ascoltarti.

In futuro ti potrai anche sentire in colpa in un occasione che ti ha portato a sorridere o ridere, perchè pensi di non rispettare il ricordo del tuo bambino. Tuttavia, è importante riconoscere i sentimenti di felicità così come provare tristezza.

Concediti del tempo

Non spingerti a smettere di sentirti triste. Altre persone spesso cercano di aiutare dicendo cose come “Non importa, puoi provare per un altro bambino” o “Metti l’esperienza dietro di te, vai avanti con la tua vita”, ma devi affrontare il tuo dolore come viene.

Può volerci molto tempo prima di raccogliere di nuovo i pezzi della tua vita, e anche allora è probabile che ci saranno ancora momenti in cui ti senti triste. Per molti genitori il dolore bussa sempre alla porta , anche negli anni, in particolare in una ricorrenza ( il suo compleanno, il suo anniversario ).

 Il dolore è una lunga strada e nel percorrerla troverai molti ostacoli . Piano piano, attraverserai il lutto con l’intensità delle sue emozioni e riuscirai a iniziare “una nuova vita” portando nel cuore il tuo bambino .

Prenditi del tempo

Tornare al lavoro può essere incredibilmente difficile. Stai tornando in un luogo in cui esisteva il “vecchio”, prima della tua perdita. Potresti trovare utile avere un incontro con il tuo manager di linea prima di tornare, per parlare di ciò che sarai in grado di affrontare nei primi giorni. Può anche essere utile passare questo tempo a salutare rapidamente i colleghi, in modo da non dover affrontare questo problema al primo giorno di ritorno.

A seconda del tuo lavoro, potresti voler chiedere al tuo datore di lavoro di lavorare da casa per un po ‘, o di un ritorno graduale, per farti tornare sul posto di lavoro.

I papà potrebbero anche aver bisogno di un congedo compassionevole,.

Sappi che il tuo partner potrebbe non soffrire allo stesso modo

Se il padre di tuo figlio non sembra essere colpito dalla perdita tanto profondamente quanto te, può essere utile sapere che uomini e donne spesso soffrono e mostrano il loro dolore, in modo diverso .

Mentre le donne tendono ad esprimere i loro sentimenti e cercano supporto dagli altri, gli uomini possono avere maggiori probabilità di mantenere i loro sentimenti e affrontare la tristezza da soli .

Molti uomini sentono di aver bisogno di prendersi cura dei propri partner rimanendo forti e adottando meccanismi di coping o distrazioni, come tornare presto al lavoro .

Poiché le esperienze di dolore sono così individuali, le coppie che soffrono di dolore spesso si sentono separate. Può essere molto difficile sostenere qualcun altro e assistere al loro dolore quando hai un tale bisogno di sostenerti .

Se il tuo partner non sembra essere triste come te, cerca di non dare per scontato che non gli interessi di te o del tuo bambino. Cercate di trovare il tempo di parlare e conoscere i sentimenti e le emozioni che ognuno di voi sta affrontando, .

Condividere e comunicare il tuo dolore, per quanto difficile possa sembrare, può aiutare a renderlo più sopportabile . Per alcune coppie è stato fondamentale perchè si sono sentiti ancor piu’ vicini.  

Parla con altre persone

Nei giorni e nei mesi vicini alla perdita ti trovi circondata da tante persone e tutti sono disposti a darti un abbraccio e ad ascoltarti. Ma poi il dolore diventa privato e racchiude in una grande solitudine. Sebbene possa essere doloroso, condividere la tua storia può però aiutarti a dare un senso alla tua perdita e sentirti meno solo. Se trovi difficoltà a trovare con cui parlarne sappi che puoi farlo anche con altri genitori che hanno subito la tua stessa perdita . Contatta la nostra HELPLINE o iscriviti al Forum

Comprendi perché alcuni amici e colleghi potrebbero stare alla larga

Molte persone sono spaventate da intense emozioni e tristezza e semplicemente non sanno cosa dire o fare quando qualcuno perde un bambino. Potrebbero trovare più facile evitarti o provare a ignorare o minimizzare ciò che stai attraversando. Questo può essere estremamente doloroso. Cerca di ricordare che è perché gli altri non riescono a farcela, e non per qualcosa che hai fatto, o perché non gliene importa.

Ottieni supporto

Accetta che il recupero sarà lento. Il tuo dolore non scompare mai completamente . La maggior parte dei genitori raggiunge gradualmente una “nuova normalità” col trascorrere del tempo , ma non c’è esattamente un tempo perchè ognuno è diverso .

Raramente nei genitori che hanno perso il proprio figlio si manifestano pensieri di autolesionismo e suicidio. Qualora provi questi sentimenti è importante considerare un aiuto professionale che ti possa accompagnare a trovare una nuova serenità.

SUID SIDS Italia Onlus, Corso Francia, 85 10138 Torino CF 11495270016 - Copyright © Tutti i Diritti riservati. - Privacy Policy - Cookie Policy